regola n 2: la sonda non si deve sfilare

La sonda è sempre necessaria, senza di essa non si può fare la Nutrizione Enterale.

Può essere una sonda sottile introdotta dal naso (sondino naso-gastrico), oppure, meglio, una piccola sonda introdotta (sotto endoscopia) nello stomaco direttamente dalla parete dell'addome (gastrostomia). I due sistemi sono ugualmente efficaci e la gestione è grossomodo uguale ma i sondini naso-gastrici richiedono una maggiore cura ed attenzione.

La prima delle attenzioni deve riguardare il fissaggio della sonda che deve essere ben curato in modo da evitare che il sondino o la stomia si sfilino. Infatti, se la sonda si sfila possiamo avere tanti problemi:

  • per bene che vada bisogna interrompere il trattamento aspettando di rimettere il sondino. Spesso è necessario portare il paziente con l'ambulanza fino al Servizio.
  • ma in certi casi (come i tumori della gola e dell'esofago) può pure succedere che, sfilato il sondino, non lo si riesca più a rimettere perché il tumore adesso sbarra il passo e voi capite che ne viene fuori un disastro.
  • e può succedere di peggio se il sondino si sfila in parte e voi non ve ne accorgete. La punta del sondino non è più in stomaco e la pompa manda le soluzioni in esofago o addirittura nei polmoni con conseguenze mortali.

Vediamo adesso separatamente le cure da prestare al Sondino e alla Gastrostomia.

 

pagina 9

di 26